Canalizzazioni: il sistema di drenaggio urbano

Tabella dei Contenuti

Canalizzazioni: il sistema di drenaggio urbano

Con canalizzazioni ci si può riferire all’esecuzione di tutte le opere necessarie volte a rendere un canale navigabile, allo scavo di una rete di canali per l’irrigazione, a una rete di distribuzione di acqua, gas, elettricità, o a una rete di raccolta e smaltimento di acque superficiali e reflue.

In questo articolo ci concentreremo su quest’ultimo tipo di canalizzazioni. Parleremo di:

  • sistema di fognatura
  • impianto di depurazione
  • i corpi idrici ricettori

Antiche canalizzazioni

Le prime canalizzazioni vennero costruite con tronchi incavati e successivamente, in Grecia, in terracotta. Il limite di questi canali era dato dal fatto che erano a cielo aperto e quindi inefficaci a contrastare l’inquinamento dell’aria e la diffusione di malattie. Furono gli Etruschi i primi a costruire reti fognarie sotterranee, ma la loro efficienza venne migliorata ulteriormente dai Romani a partire dal VII secolo a.C. Nell’antica città di Roma le condutture principali, chiamate “cloache”, erano tunnel di pietra, in alcuni punti erano talmente grandi da permettere il passaggio di un carro tirato da buoi. Con i suoi 2500 anni, la “Cloaca Massima”, letteralmente “la fogna più grande”, è la più antica fogna al mondo ancora funzionante.

Acque residuali

Le acque residuali, o reflue, sono tutte quelle acque che non sono utilizzabili direttamente perché, dopo il loro utilizzo, sono state contaminate da diverse sostanze nocive per la salute e per l’ambiente. Per tale motivo tramite un sistema di canalizzazioni, vengono convogliate verso un sistema di depurazione. Le acque reflue possono essere classificate in:

Acque luride o di rifiuto

Sono le acque provenienti dall’economia domestica, dall’industria, dall’artigianato, dalle piscine, ecc.

Acque meteoriche

Sono le acque piovane provenienti dai tetti, dalle strade, dai piazzali, ecc.

Acque chiare

Sono le acque di raffreddamento o di climatizzazione a circuito aperto, dei drenaggi, di scarico di fontane, di ruscelli, di sorgenti, di troppo pieno di serbatoi d’acqua potabile, ecc.

Acque miste

Acque luride miscelate con acque meteoriche o chiare.

(https://www.lugano.ch/downloadLeggi?name=lor_tmp_3.5_a4.pdf&unid=D50DE70AA9685AF5C12577B60046DE60&type=pdf)

I componenti della rete fognaria

  • Fognolo: parte di una fognatura che raccoglie le acque dagli scarichi degli edifici e da quelli stradali fino all’allaccio della fogna.
  • Fogna: dove vengono raccolte le acque reflue.
  • Collettore: parte principale della rete fognaria, raccoglie le acque provenienti dalle fogne e le convoglia in un emissario.
  • Emissario: il canale che, partendo dal termine della rete fognaria, porta le acque precedentemente trattate, alla destinazione finale, fiume, torrente, lago, mare, inghiottitoio, alveo, ecc.

Costruzione e manutenzione canalizzazioni

Il comune si occupa della costruzione della rete delle canalizzazioni comunali e della sua manutenzione. Tutti i sistemi di evacuazione delle acque, sia che si trovino all’interno che all’esterno di una costruzione, si considerano privati fino a quando si intersecano con le canalizzazioni pubbliche. Vengono usati vari sistemi di canali fognari:

Unitarie

Composte da una rete unica di collettori nella quale confluiscono e vengono trasportate sia le acque reflue domestiche che le acque meteoriche. Generalmente hanno uno o più scaricatori di piena che nell’evenienza di fenomeni meteorici importanti, dividono una parte delle acque direzionandole direttamente al ricettore, mentre le acque nere diluite continuano il loro corso verso il depuratore.

Separate

Composte da due reti separate, una che raccoglie e confluisce le acque reflue domestiche al depuratore, l’altra indirizza le acque meteoriche direttamente nel ricettore.

Miste

Anche queste composte da due reti di canali. In questo caso però derivatori delle prime acque piovane convergono la parte più inquinata nelle canalizzazioni delle acque nere cosicché vengano successivamente trattate dal depuratore. Il resto delle acque meteoriche viene versato direttamente nel ricettore.

Le tubazioni

Canalizzazioni

Le tubazioni utilizzate per i sistemi di canalizzazioni devono essere caratterizzate da una buona resistenza alle azioni fisiche, chimiche e biologiche provocate dalle acque reflue, ma al tempo stesso i materiali usati non devono essere nocivi per uomo e ambiente. Per questo tubazioni in fibrocemento ecologico, hanno sostituito le tubazioni in cemento amianto, le cui fibre sono molto pericolose per la salute. In generale, non vengono più usate altri tipi di tubazioni in calcestruzzo armato perché non resistenti all’azione corrosiva dei liquidi trasportati. Gres ceramico e materiali plastici come il PVC, sono attualmente i tipi di tubazione più utilizzati.

Indipendentemente da quali siano le vostre necessità, la Mignami Ingegneria fa al caso vostro. Alcune delle nostre specializzazioni sono:

Inoltre la nostra azienda vanta un considerevole numero di progetti portati a termine nelle zone di Locarno, Ascona, Bellinzona, Lugano, Mendrisio, Brissago, Biasca, Giubiasco, Gambarogno e Losone. Per informazioni, sopralluoghi o preventivi gratuiti non esitate a contattarci.

Condividi questo articolo

Ti potrebbe interessare
Seguici sui Social